// stai leggendo...

Articoli

I TAROCCHI COME ESPRESSIONE DELLA VITA QUOTIDIANA il diavolo parte prima –

A partire da questo articolo inizierò una serie di riflessioni sul significato degli Arcani Maggiori in riferimento alle vicende della vita quotidiana. Non si tratta esattamente di significati divinatori, che sarebbero innumerevoli per essere contenute in un breve articolo, ma di ciò che ha attinenza col comune sentire del vivere. 

IL DIAVOLO

 

Questa carta ha attinenza con due campi molto diversi tra loro seppure legati da un filo sottile: l’amore e i soldi. 

Amore

Nel significato più deteriore l’amore equiparato al sesso diviene una merce e una merce di scambio o comunque, come tutte le merci, vendibile. In un significato più elevato invece indica l’intensità di un sentimento percepita anzittutto dai sensi, infatti, anche nel linguaggio parlato, noi diciamo di “avere il diavolo in corpo” o di “sentirci as-satan-ati” verso qualcuno. Un sentimento che non fosse caratterizzato da uno slancio passionale e che comprenda la sessualità andrebbe visto con sospetto poiché gli “amori platonici” il più delle volte risultano essere la conseguenza di blocchi, inibizioni profonde o di riserve personali. Raramente c’è qualcuno che raggiunge uno stato così elevato di consapevolezza da trascendere completamente il sesso, ma, se così fosse, questa stessa fortunata persona avrebbe anche trasceso la relazione e il bisogno dell’altro, sentendosi completamente appagata di sé stessa e della propria interiorità.

Quando invece il sesso è completamente slegato da qualsiasi implicazione (o complicazione) sentimentale esso diviene simile a una merce e quindi suscettibile di essere alquanto “oggett”-ivata. Il mestiere più antico del mondo non a caso è il più antico proprio per questa ragione, l’esigenza sessuale è tutt’uno con la natura umana.

La carta del “Diavolo” rimarca molto la possibilità che questa potente energia che noi chiamiamo “sesso” possa essere slegata da qualsiasi contesto e quindi utilizzata con finalità apparentemente diverse. La psicologia maschile risulta essere alquanto sensibile alla fruizione del sesso fine a sé stesso, diversamente dalla donna che vede sempre e comunque il sesso come collegato e veicolato al sentimento. I migliori conflitti di coppia si basano su questo: l’uomo interessato al rapporto sessuale e impreparato a donarsi “dopo” (l’amplesso), la donna interessata a soggiogare completamente l’uomo “dopo” aver sedotto. Se il diavolo da parte maschile si riduce alla seduzione femminile sottoforma di erotismo e/o pornografia, la donna vive l’eccitazione nel proprio immaginario affascinata dall’uomo che ha potere, prestigio o comunque partner tramite il quale coronare i propri progetti personali (essere madre, acquistare una casa, mettere su famiglia, ecc.).

Volutamente quanto detto riguarda un aspetto particolarmente cinico o comunque egoistico dell’esperienza dell’amore, perchè il Diavolo rappresenta la quintessenza stessa dell’EGO. Tutto ciò che riguarda l’Io è Reame di questo Arcano e se tale carta non è sostenuta da altre che elevino il significato potentemente utilitaristico che ha (esiste infatti un comportamento che non sia finalizzato sempre e comunque a qualcosa quando è proviene dall’Io?….), l’esperienza dell’amore è destinata a portare frustrazione, sofferenza e infelicità.

 

 

 

Galleria fotografica

mg_3494 mg_3501 mg_3504 mg_3505 mg_3512 mg_3514 mg_3518 mg_3526